BULGARI ILLUMINA MILANO: L'INAUGURAZIONE DELLA SERPENTI FACTORY E LA MOSTRA “75 YEARS OF INFINITE TALES”

BULGARI ILLUMINA MILANO: L'INAUGURAZIONE DELLA SERPENTI FACTORY E LA MOSTRA “75 YEARS OF INFINITE TALES”

I gioielli e gli orologi Bulgari sono sinonimo di incanto ed eleganza: amatissimi dalle celebrities, tra ispirazioni oniriche e maestria artigiana rappresentano l’italianità più raffinata e sono, al contempo, opere d’arte di tangibile bellezza. 

Maison dalla forte identità capace di rinnovarsi costantemente pur mantenendosi sempre fedele al suo spirito originario e ai valori dell’eccellenza italiana, oggi Bulgari a Milano festeggia i 75 anni dell’iconica Serpenti con la Serpenti Factory e la mostra “75 Years of Infinite Tales” dall’11 ottobre al 19 novembre presso il Dazio di Levante di Piazza Sempione. 

Milano è l’unica tappa europea di queste celebrazioni, omaggio di Bulgari alla capitale della moda e della cultura: la mostra approda solo in alcune città selezionate in tutto il mondo, ovvero Shanghai, Seoul, Dubai e Tokyo.

Bulgari Factory: un anniversario all’insegna dell’arte

Al centro dell’iniziativa artistica Bulgari Factory c’è il serpente, icona di casa Bulgari, portatore di significati profondi e continua fonte d’ispirazione per la maison e per l’arte in genere. 

 

Quayola, Sougwen Chung, Daniel Rozin, Cate M, Fabrizio “Bixio” Braghieri e Filippo Salerni: sono diversi gli artisti internazionali e italiani coinvolti, nella cornice della Bulgari Factory, per offrire la loro personale interpretazione della collezione Serpenti e dare forma alle varie mutazioni di questo simbolo. In particolare, gli acquerelli di Fabrizio “Bixio” Braghieri e l’installazione site specific _Res Flecto_ di Filippo Salerni sono un omaggio dichiarato alla città di Milano

 

La mostra percorre la storia del brand romano, attraverso pezzi d’archivio e provenienti da collezioni private: orologi, collane, bracciali, anelli, cinture, borse, ma anche gioielli mai esposti prima, seguendo una sequenza temporale che va dai pezzi dell’Heritage ai più contemporanei fino ai capolavori d’alta gioielleria Bulgari. Tra tutte, la collana Mediterranean Mystic Serpenti in oro bianco lascia senza fiato con il suo smeraldo ovale taglio cabochon da 10.03 carati.

 

La collezione Serpenti dall’orologio al gioiello: l’evoluzione dell’icona Bulgari

È la fine degli anni ‘40 quando Bulgari sceglie il serpente come protagonista di una linea di orologi preziosi, animale che per diverse culture è simbolo di rinascita e rinnovamento. Sinuoso e audace il primo Serpenti avvolge il polso con le sue linee flessuose prive di saldature, realizzate con la tecnica Tubogas in oro o acciaio.

A Liz Taylor, che esibiva il suo Serpenti in oro, diamanti e smeraldi sul set durante le pause dalle riprese di Cleopatra nel 1962, si deve la fama di quello che è a tutti gli effetti l’orologio-gioiello più desiderato. Da questo momento le mutazioni dell’iconica “serpe” si susseguono anno dopo anno, confermandosi come fonte di ispirazione per innumerevoli sperimentazioni: il serpente si arricchisce, ad esempio, di squame in smalto policromo, grazie a lavorazioni sempre più complesse operate da grandi maestri dell’arte orafa. 

 

Alle mutazioni si sommano le contaminazioni: il Serpente conquista anche la linea di gioielleria della maison romana. Negli anni ‘70 collane e bracciali con il Serpente Bulgari realizzati in diversi materiali, dall’oro all’acciaio alla pelle, sono già l’intramontabile emblema del brand. 

Gli anni ‘80 segnano il grande trend della logomania, anticipato da Bulgari con l’orologio BVLGARI BVLGARI del 1977: il marchio “Bvlgari” viene inciso per due volte anche attorno alla lunetta del Serpenti Tubogas ed è presenza costante nelle passerelle delle celebrities. Negli anni ‘90 alla collezione di gioielli si aggiunge anche l’anello con serpente Bulgari a tre giri, tempestato di gemme. 

 

Cambiare pelle per rinnovarsi sempre, lasciando il mondo a bocca aperta: infinite preziose rivisitazioni hanno caratterizzato negli anni la natura mutevole dell’icona Bulgari che nella recente collezione Serpenti Viper indossa una veste decisamente contemporanea. Il corpo dell’ofide è caratterizzato da squame dalle linee geometriche che ammaliano al primo sguardo. 

 

Scopri il fascino ammaliante degli orologi Bulgari Serpenti.

 

L’anniversario di Serpenti Bulgari a Milano: un’esperienza immersiva

Il percorso espositivo include una serie di esperienze multisensoriali e interattive. Nell’Experience Room si può vivere un’esperienza immersiva nel mondo Serpenti, nell’Infinity Room, invece, è possibile ripercorrere la storia dell’icona attraverso un percorso in 3D. 

Spazio anche all’aspetto ludico con il Bulgari Snake Game, un gioco ispirato a Serpenti il cui obiettivo è raccogliere più gemme possibili, e poi anche alla proiezione del docufilm “Inside The Dream” grazie al Cinemino, un viaggio nella creazione dei capolavori di Alta Gioielleria Serpenti, dalla ricerca delle pietre preziose alla sfilata sul red carpet.  

Tutte esperienze ad alto tasso d’incanto che raccontano, attraverso mezzi differenti, i meravigliosi cambi di pelle dell’archetipo Serpenti, accrescendo l’attesa e la curiosità per le future mutazioni.  

Articoli correlati

GUIDA AI CINTURINI DI ALTA GAMMA: LA STORIA DELLA CHIUSURA DÉPLOYANT

Leggi

PATEK PHILIPPE E PISA OROLOGERIA: STORIA DI UNA GRANDE SINERGIA

Leggi

Contattaci