BULGARI ED IL SERPENTE TUBOGAS

BULGARI ED IL SERPENTE TUBOGAS

Parliamo oggi di un'icona dell'orologeria e della gioielleria, che dagli anni quaranta non ha mai smesso di incantare e sedurre: il Serpente Tubogas, uno dei best seller della Maison che esprime la quintessenza dello stile Bulgari.

L'orologio tubogas fu un successo immediato; le sue maglie auree, connesse tra loro senza saldatura, avvolgono il polso femminile in maniera elegante e sensuale.

 

 

L'orologio gioiello fu portato alle luci della ribalta nel 1962 da Liz Taylor che ne indossò una versione in oro, diamanti e smeraldi sul set del film "Cleopatra", contribuendo alla fama ed al successo di tale oggetto.

PERCHÈ PROPRIO IL SERPENTE?

Sin dai tempi antichi il serpente è sinonimo di saggezza, rinascita e rinnovamento; nella mitologia greca e romana il serpente era associato ad archetipi come il sapere, la salute e la vita; nella cultura orientale simboleggia la trasformazione e la rigenerazione. 

LA TECNICA TUBOGAS

Il bracciale tubogas è il risultato di una tecnica complessa il cui nome trae origine dall'analogia con i tubi di trasporto del gas, utilizzati dagli anni venti in poi; il "tubogas Bulgari", creato a partire dalla fine degli anni quaranta, è una fascia flessibile dai bordi smussati, realizzata senza saldature.
Attorno ad un'anima di legno o rame (che viene poi rimossa) vengono avviluppate lunghe strisce in oro o acciaio con bordi rialzati che si incastrano l'una con l'altra creando un'unica fascia priva di saldature e molto flessibile.
L'estetica raffinata si coniuga a tecniche innovative che contribuiscono alla bellezza senza tempo di questo orologio.

 

L'EVOLUZIONE DEL SERPENTE TUBOGAS

Nel corso degli anni la cassa ha subito molteplici variazioni passando dalla forma rotonda, a quella quadrata, a "cuscino", a goccia. Un tempo veniva posizionata sia all'estremità che al centro del bracciale, mentre dalla metà degli anni cinquanta il serpente ha iniziato ad avere una conformazione piú realistica; la cassa diventa la testa del serpente, realizzata in oro, ma anche rubini, diamanti, smeraldi e all'interno di essa si cela il movimento, mentre il bracciale passa in primo piano rivestendosi di gemme e talora adornandosi di decorazioni a smalto.

Il serpente tubogas celebra quest'anno i suoi 75 anni di vita ed é uno dei pochi orologi che continua a reinventarsi rimanendo nel tempo un'icona di femminilità e seduzione.

 

Approfondimento a cura di Daniela Casati

Sales - Multibrand Pisa 1940

Articoli correlati

GUIDA AI CINTURINI DI ALTA GAMMA: LA STORIA DELLA CHIUSURA DÉPLOYANT

Leggi

PATEK PHILIPPE E PISA OROLOGERIA: STORIA DI UNA GRANDE SINERGIA

Leggi

Contattaci