IL GIORNO PIÙ BELLO: COME SCEGLIERE L’ANELLO DI FIDANZAMENTO PERFETTO

IL GIORNO PIÙ BELLO: COME SCEGLIERE L’ANELLO DI FIDANZAMENTO PERFETTO

L’anello di fidanzamento è molto più di un semplice gioiello: è una promessa d’amore eterno, il coronamento di un sogno atteso da una vita. Il dono dell’anello suggella la fatidica proposta di matrimonio, un momento unico ed emozionante, destinato a diventare ricordo indelebile nelle menti e nei cuori della coppia.

 
Più di qualsiasi altro prezioso, l’anello da promessa di alta gioielleria è concepito per sorprendere, incantare e andare oltre le mode grazie alla bellezza e alla qualità della fattura e al taglio rigoroso delle gemme. È un dono carico di significato e, pertanto, va scelto con cura.

 

La proposta di Matrimonio: quale anello regalare per stupire

Tra i migliori anelli di fidanzamento, il più iconico – e senza dubbio il più bramato – è l’anello di fidanzamento con diamante.
 
Inscalfibile, simbolo di luce, purezza e perfezione, il diamante tanto osannato anche dall’immensa Marilyn può avere tagli diversi: brillante, smeraldo, cuore, ovale, marquise sono studiati per regalare scintillii e giochi di luce incantevoli.

Le tipologie di anelli di fidanzamento con diamanti o altre pietre preziose più adatti per la proposta di matrimonio perfetta sono:

Il solitario: è l’anello di fidanzamento per eccellenza. La versione classica è in oro bianco o platino con un unico diamante protagonista, a taglio brillante o smeraldo.
L’anello trilogy: composto da 3 gemme, simboleggia l’amore che dal passato perdura nel presente e continuerà nel futuro.
anello di fidanzamento in smeraldo, rubini o zaffiri impreziosito da diamanti taglio brillante a farne da cornice.

La scelta può essere dettata dai gusti di chi lo avrà in dono o dai particolari significati legati a ciascuna di queste tre pietre: armonia, longevità o creatività. Il metallo prezioso ideale per l’anello di fidanzamento è l’oro bianco, ma è una scelta ugualmente raffinata e non banale anche il platino.

Il costo di un anello per la proposta di matrimonio varia in base a diversi fattori: modello, carata, purezza dei diamanti e proporzioni di taglio della pietra. Nella scelta di questo prezioso gioiello, si consiglia di farsi accompagnare da un gioielliere competente: il suo sapere saprà orientare verso la decisione più adatta, sia in termini di budget che di gusto.

 

Una promessa al dito: dove si indossa l'anello di fidanzamento

Nella tradizione italiana il posto dell’anello di fidanzamento è l’anulare della mano sinistra. Il motivo è legato all’antica credenza secondo cui in questo dito scorresse la vena amoris, una vena collegata direttamente al cuore.
 
Per una proposta da sogno lo scenario gioca un ruolo fondamentale. La classica domanda di rito e la consegna dell’anello di fidanzamento – rigorosamente a seguito di un “” entusiasta – assumono una valenza ancora più speciale se ambientate in un contesto romantico, scenografico o particolarmente legato alla storia della coppia. Ogni volta che lo sguardo si poserà sull’anello, riaffioreranno i ricordi di quel magico momento.
 
Dal giorno delle nozze in poi l’anello da promessa accompagnerà la fede nuziale. Sarebbe preferibile scegliere per le fedi nuziali lo stesso materiale dell’anello di fidanzamento così da mantenere una coerenza estetica.

Articoli correlati

GUIDA AI CINTURINI DI ALTA GAMMA: LA STORIA DELLA CHIUSURA DÉPLOYANT

Leggi

PATEK PHILIPPE E PISA OROLOGERIA: STORIA DI UNA GRANDE SINERGIA

Leggi

Contattaci